Moscato d'Asti D.O.C.G.

Vitigno: 

Prodotto con uve Moscato Bianco.

Terreno: 

Calcareo.

Sistema di allevamento: 

Guyot ad archetto.

Epoca di vendemmia: 

Generalmente seconda decade di settembre in base al livello di maturazione stabilito.

In cantina: 

Pressatura soffice delle uve integre.

Fermentazione e macerazione: 

In autoclave in acciaio inox a temperature basse mediante il Metodo Martinotti (Charmat).
La fermentazione avviene molto lentamente fino allo svolgimento di 4,5-5,0 gradi di alcool, dopo di che viene interrotta mediante raffreddamento. L'imbottigliamento viene infine preceduto da filtrazione sterile che trattiene i lieviti, ad impedire riprese fermentative del prodotto. Dopo un riposo in bottiglia, al pari di tutti i vini importanti, smaltisce lo shock dell'imbottigliamento ed il Moscato d'Asti è pronto da servire.

Colore: 

Giallo paglierino brillante con riflessi dorati. Il perlage è fine, vivace e persistente.

Profumo: 

Intensamente aromatico, con la tipica fragranza delle uve moscato. Delicato, con aroma fruttato che ricorda pesca gialla e albicocca matura. Ciò che caratterizza il prodotto sono il profumo di salvia e l'aroma muschiato tipico dell'uva di origine.

Sapore: 

Dolce e armonico, con un buon equilibrio fra l'acidità e gli zuccheri.

Abbinamenti: 

Tipico vino da dessert, molto versatile, si serve fresco (8-10°C.) in coppa con dolci, frutta, gelati e pasticceria secca. Secondo la tradizione, è ideale anche per una pausa a metà pomeriggio.

Informazioni tecniche: 

Contenuto 75 cl.

Imballo: 

Scatole da 6 bottiglie.

Questo delizioso vino porta con sé un valore aggiunto, ora l'etichetta grazie alla sovrastampa in alfabeto braille è leggibile anche dai non vedenti.

Moscato d'Asti D.O.C.G.